Climatizzazione ed ecologia: i nuovi condizionatori verdi

Climatizzazione ed ecologia: i nuovi condizionatori verdi

Il fluido che circola nell’impianto di climatizzazione è la componente fondamentale di un climatizzatore.

Precisamente, è il sistema che permette di effettuare lo scambio termico con l’ambiente e di generare aria fresca o calda.

Il tipo di gas refrigerante impiegato nel circuito è cambiato negli anni per rispondere a esigenze ambientali.

Molti modelli di ultima generazione utilizzano l’R32, molto efficiente dal punto di vista energetico e che consente di usarne una quantità inferiore rispetto a un refrigerante a base di CO2.

Ciò è dovuto anche al GWP (potenziale di riscaldamento globale) inferiore rispetto alle unità che funzionano con il gas R-410A.

Il GWP è un valore che esprime l’impatto potenziale che un gas refrigerante avrebbe sul riscaldamento globale se venisse rilasciato nell’atmosfera.

Si tratta di un valore relativo che mette a confronto l’impatto di 1 kg di refrigerante rispetto a 1 kg di anidride carbonica  con riferimento a un periodo di 100 anni.

Per questo motivo, l’R32 rappresenta la soluzione ideale per il raggiungimento degli obiettivi stabiliti dalla nuova normativa europea sui gas fluorurati.

Un impianto a gas R-32 segue la stessa procedura di installazione dei condizionatori precedenti.

Per quanto riguarda la carica del gas, questa risulta ancora più facile in quanto può essere praticata sia allo stato liquido, sia a quello gassoso.

Rispetto per l’ambiente, efficienza e attenzione ai consumi: la climatizzazione diventa “intelligente” ed al vero servizio dell’uomo !

Lascia un commento

Chiudi il menu

×